Google+ ha introdotto Community, un servizio per aggregare persone diverse con interessi comuni. Ecco una guida su come creare una Google+ Community e basata sull’analisi di una neonata community italiana: Social Media Marketing Italiano.

L’obiettivo delle Community di Google+ è quello di condividere le tue passioni con le persone più interessate

Sono basate su tre punti di riferimento:

  • Stare insieme ovvero offrire un punto di aggregazione per persone con gli stessi interessi
  • Avere conversazioni vere: attraverso la condivisione di foto e video, l’organizzazione di eventi e persino le comunicazioni interpersonali dal vivo attraverso gli Hangout.
  • Esplorare interessi comuni: se sei appassionato di Urban Gardening, Cucina, Cinema, Viaggi, Macchina del Pane, tramite le community puoi condividere interessi e passioni.

Come creare la mia prima community su Google+

Ho creato questa guida dopo avere monitorato Social Media Marketing Italiano, Community appena nata e a cui sono iscritto poiché  invitato  e che – dal suo esordio tre ore fa – ha già 125 iscritti e un bel po’ di interazioni.

Per creare la tua prima community su Google+ consiglio tre cose:

  • Di partire su un tema a te ben chiaro e su cui sei appassionato visto che dovrai lanciarlo.
  • Di avere già almeno 5 o 6 tra contenuti, link o immagini o video da condividere, per non partire inaugurando la community con una pagina vuota che fa veramente tristezza.
  • Di avere un po’ di persone con cui condividere la tua passione e di chiedere esplicitamente di fare passa parola virale.

Detto questo vediamo come si creano le Google+ community in pochi e brevi passaggi:

  1. Entra nella sezione Community di Google+. La trovi nella barra a sinistra sotto forma di pulsante verde (vedi immagine sottostante).
  2. Clicca sul pulsante Crea una community: ne trovi due.

    Google+ Community. Come trovarla e dove cliccare per creare una nuova community.

    Google+ Community. Come trovarla e dove cliccare per creare una nuova community.

  3. A questo punto devi scegliere se creare una Google+ community pubblica ovvero aperta a tutti oppure privata in cui accettare membri solo ad invito

    Google+ Community: scegli se avere una community pubblica o privata

    Google+ Community: scegli se avere una community pubblica o privata

  4. Inserisci una descrizione breve che spieghi i contenuti del gruppo e soprattutto invogli i nuovi membri ad iscriversi (vedi immagine sottostante).
  5. Inserisci una immagine che sia attrattiva e soprattutto che riassuma sotto forma di segno grafico la descrizione breve del punto precedente.
  6. Inserisci una descrizione dettagliata e – se pertinente per le tematiche della tua community – informazioni geografiche.

    Google+ Community: ricordati di compilare queste voci

    Google+ Community: ricordati di compilare queste voci

A questo punto avrai creato la tua community, ma ….

… aspetta un secondo prima di inizare a condividere la neonata Community con le tue cerchie come ti suggerisce Google+

Community di Google+: alcuni consigli per rompere il ghiaccio

Come nelle migliori feste cerchiamo di far rompere il ghiaccio rendendo il luogo appena creato caldo e accogliente.

Invitereste mai delle persone ad una festa nella quale non ci sono tartine? Ovviamente no!

Bene. Allora metti un po’ di contenuti nella tua community in modo tale da dare subito degli spunti interessanti a chi entrerà. Dopodiché puoi passare ad invitare le persone.

Invitereste solo persone timide e introverse ad una festa? Ovviamente no!

Bene. Allora cerca di invitare tra le persone che conosci in rete (e non solo), ricordandoti di includere anche (e non solo)  i membri che pensi possano essere più trascinatori e attivi.

Ti piacciono i party molto altezzosi nei quali si parla dandosi del voi? A me no!

Cerca di rendere la tua community un luogo libero e aperto. Invita persone a partecipare, rendi la community un luogo piacevole, scherzoso e altro. Fai in modo che le persone si sentano a proprio agio e che sia un piacere parlare.

Ricordati che Google+ punta molto sugli Hangout e che gli Hangout sono una delle prime fonti di successo di Google+

Fai degli esperimenti con gli HangOut di Google+ all’interno delle community. Usali e vedi se piacciono e fatti aiutare da altri membri nel gestire la tua community.

Social Media Marketing Italiano. Community di Google+ che in tre ore di vita ha già 150 iscritti

Social Media Marketing Italiano. Community di Google+ che in tre ore di vita ha già 150 iscritti

Ed ecco cosa può accadere:

Social Media Marketing Italiano, neonata community di Google+ che in solo tre ore ha già più di 120 iscritti … e belli arzilli, vispi e attivi ;-)

Puoi anche creare community private

Puoi anche creare delle community private nelle quali condividere materiali in modo simile ai gruppi segreti di Facebook oppure alla funzione di Google Gruppi.

Se vuoi saperne di più sulle community ecco la pagina ufficiale di Google+ su di esse.