Con il lancio oggi del Facebook Graph Search, Facebook può intaccare Google sul fronte della leadeship sulla ricerca per diversi motivi. Per capirli iniziamo a vedere in cosa consiste la Social Search di Facebook.

Questo post è scritto a caldo dopo la conferenza stampa del 15 gennaio 2013 in cui Facebook introduce il suo motore di ricerca Graph Search.

Facebook Graph Search ti consente di scoprire chi tra le cerchie dei tuoi amici ha i tuoi stessi interessi

Facebook Graph search è un motore di ricerca basato sulla Social Search.

Non solo ti consente di vedere quali tra i tuoi amici condividono i tuoi interessi, ma ti consente anche di estendere le tue cerchie di amicizie scoprendo persone che hanno i tuoi interessi e che ancora non conosci. Vediamo un esempio:

Supponiamo che tu coltivi per hobby un Orto sul Balcone e tu voglia conoscere persone che condividono la tua passione tra i tuoi amici e gli amici degli amici. Tramite Facebook Social Search sarai in grado di farlo e di conoscere anche nuove persone con qualche grado di separazione.

Sebbene al momento la funzione sia disponibile solo ad invito e con la lingua inglese, motivo per cui ho già rigirato la lingua di FB ad inglese, la social search è interessante per diversi motivi.

Il primo motore di ricerca sulle passioni, basato sul Graph Search, che ti dà risultati diversi e che cambiano in funzione delle tue conoscenze.

Facebook Graph Search, un nuovo approccio alla social search

Facebook ha creato il primo motore di ricerca che mette in primo piano gli interessi, creando in questo modo il più importante cambiamento nelle relazioni antropologiche e sociali planetarie.

Più che motore di ricerca bisognerebbe nel suo caso parlare di Motore di Scoperta, in quanto Facebook non ti fa trovare delle cose (come fa Google), ma ti consente di scoprire lati più approfonditi delle tue relazioni interpersonali e sociali.

Potere infatti scoprire persone che hanno lo stesso hobby, che sono stati nel medesimo posto in cui hai vissuto da piccolo, che vivono nella stessa città, e molto altro. Potete scoprire quali amici di vostro cugino hanno l’hobby della pittura ad olio, oppure quali amici di Roberto amano andare in Mountain Bike.

Facebook Search Graph e la Social Search: gli scenari e i cambiamenti aperti

Facebook ha creato una nuova creatura. Non si tratta infatti di un motore di ricerca tradizionale: è  il primo motore di ricerca personale, basato sugli interessi delle persone e influenzato nei risultati dalle relazioni sociali di chi effettua una ricerca.

Aprirà pertanto una serie di scenari inaspettati sulla modalità di relazione delle persone, certamente per quanto concerne la sfera locale, ma anche – credo – la modalità con cui si percepiscono i confini nazionali.

Il fatto di poter allargare la ricerca ad amici di amici, consentirà la più importante rivoluzione planetaria nelle relazioni sociali.

Ad alcune persone questa affermazione sembrerà un po’ altisonante, ma basta pensare al fatto che 1 miliardo di persone, oltre un settimo del pianeta, godranno di questo cambiamento per intuirne sia gli impatti, sia la portata sovranazionale, impatti che superano di gran lunga l’introduzione del cellulare nelle telecomunicazioni.

E ipotizzo che vi saranno impatti anche per quanto concerne sia i consumi, sia la pubblicità, anche se sono forse ancora complessi da vedere.

Perché Google deve temere la Facebook Search Graph? Google non ha più la leadership assoluta nella ricerca

Ricordate all’inizio del 2012 quando Google introdusse la Social Search, basata su Search Plus Your World?

Facebook – con il Search Graph – ha battuto Google su due fattori:

Ha introdotto una novità che è già nelle premesse decisamente potente, aprendo un fronte su cui Google è scoperto.

Google non è infatti attualmente in grado di dirmi, quante persone tra le mie cerchie amano il giardinaggio, oppure la meditazione orientale. Facebook nelle premesse si dichiara in grado di farlo.

Google ha per la prima volta perso la leadership in un settore della ricerca, che prima dominava.

L’ha persa poiché Facebook ha creato (e Google no) un motore di ricerca umanizzato, basato cioè su una ricerca che parla dei tuoi amici, mentre Google sta creando una ricerca che coinvolge i pareri dei tuoi amici.

La differenza è che Facebook appare in questo momento più rapido nel proporre il proprio prodotto in ambito Social Search, mentre Google appare più lento e nebuloso nel far avanzare il suo approccio alla social search.

Il dato attuale è che Facebook per la prima volta sta determinando dei paradigmi unendo Social Network e ricerca con un approccio inedito e in questo senso sta riaprendo il distacco tra il proprio social network e il suo concorrente Google+.

Vero è che fino ad ora abbiamo potuto vedere solo due video ben fatti e provare la Social Search nel vedere quanti tra i nostri amici vivono nella nostra città, ma le premesse sembrano veramente interessanti.