facebook_pixel

5 tool per diventare un copywriter migliore (e più felice)

5 tool per copywriter più felici

Scrivere, scrivere, scrivere: il lavoro del copywriter è questo, ma non è tutto qui.

Guest Post

Ospito volentieri il Guest post di Martina Pugno, copywriter e social media manager freelance appassionata di sostenibilità ambientale e sociale.

In questo articolo Martina ci consiglia 5 strumenti indispensabili per migliorare i nostri testi e per diventare autori soddisfatti e felici (Enrico Giubertoni)

Se sei un copy o se, semplicemente, ti sei trovato qualche volta a fare i conti con la scrittura di contenuti su carta o sul web, lo sai bene: dall’ideazione dei temi e della struttura, fino all’editing e alla tutela dell’originalità dei tuoi testi, il percorso è ricco di gratificazioni… e complicazioni.

In questo post ti consiglio 5 tool che non faranno di te un copywriter perfetto (a questo devi pensarci tu!), ma che ti faciliteranno il lavoro, regalandoti qualche sorriso di soddisfazione in più. Pronto? Eccoli qui!

Unsuck It

Il nome promette bene e l’app mantiene in modo ineccepibile la promessa: Unsuck It ti aiuta a eliminare il burocratese e a sostituire i termini abusati con espressioni più dirette, creative ed espressive, aggiungendo una buona dose di ironia. Per ravvivare la comunicazione aziendale e risvegliare gli ascoltatori o i lettori pericolosamente vicini all’appisolamento.

Unsuck It è disponibile in lingua inglese: ti basta tradurre il termine di cui ti vuoi liberare e adattare la proposta sostitutiva in italiano.

Unsuck it tool per copywriter

Prova Unsuck It

Languagetool

Il funzionamento di Languagetool è molto semplice, così come il suo scopo: eliminare ripetizioni, errori di sintassi o di ortografia, migliorando la qualità del testo. Ha un design essenziale, è estremamente pratico da utilizzare ed è una delle poche risorse gratuite online disponibile anche in lingua italiana.

Languagetool non sostituisce il caro, vecchio, immancabile editing… ma dà una preziosa mano quando l’occhio si fa stanco.

Prova Languagetool

Toggl

Con questo tool, per me, è stato amore a prima vista. Apparentemente ha poco a che fare con il lavoro del copywriter: si tratta di uno strumento pensato per monitorare i tempi di lavoro. A noi scribacchini, però, offre una risorsa preziosissima: la consapevolezza.

Quanto tempo impieghi nella ricerca delle fonti, quando devi scrivere un articolo?
Quanto tempo ti serve per la stesura?
Di quanto tempo hai bisogno per svolgere tutte le operazioni di realizzazione di un post, dalla ricerca del tema e delle keyword fino all’editing e alla consegna finale?
In quanto tempo prepari un piano o un calendario editoriale?

Meno sono accurate le tue risposte, più hai bisogno di Toggl: offrendo la possibilità di monitorare il tempo investito per i micro e i macro obiettivi, dividendo progetti e clienti, questo tool permette di conoscere nel modo più accurato possibile i tempi del lavoro del copywriter, senza per questo ignorare il fatto che molti fattori possono influenzarli, restringerli o dilatarli in base al singolo task.

Prova Toggl

Answer the public

“Non esistono argomenti esauriti, esiste solo la carenza di idee e creatività”, disse un giorno una saggia copywriter – che poi sarei io. Ad ogni modo, anche a me a volte capita di non sapere che pesci pigliare. Allora, chiedo l’aiuto del pubblico: Answer the public analizza le ricerche più frequenti di Google e Bing per offrirti chiavi di ricerca e long tail a partire dalla tua keyword principale.

Basta inserire una singola parola per ottenere manciate di preziosi suggerimenti e per dare ai nostri neuroni l’entusiasmo di cui avevano bisogno. Ecco un esempio di ricerca relativa alla parola “sostenibilità”.

tool per copywriter answer the public

Prova Answer the Public

Copyscape

Dura la vita del povero copywriter che, dopo aver prodotto con fatica e sudore della penna i propri contenuti, deve impegnarsi anche a difenderli. Fortunatamente possiamo usare un’arma speciale: Copyscape, il tool che esplora il web a caccia di furti e duplicati dei nostri contenuti. È possibile impostare degli alert, per ricevere un avvertimento immediato in caso di plagio.

Prova copyscape

Questi sono gli strumenti che porto sempre con me nella mia cassetta degli attrezzi letterari: hai altro da consigliarci? Lascia un commento e, se hai trovato utili questi consigli, condividi il post: potrai salvare qualche altro copy in difficoltà 🙂

Martina Pugno

Martina Pugno, copywriter e social media manager freelance appassionata di sostenibilità ambientale e sociale. In questo articolo ci consiglia 5 strumenti indispensabili per migliorare i nostri testi e per diventare autori soddisfatti e felici.

Click Here to Leave a Comment Below

Leave a Comment: